Un anno del caso! Parole dette per caso?

Il 2019 si chiude con l'ennesimo cedimento sulla rete autostradale della Liguria.

 
Il ministro competente -De Micheli Paola- ha convocato una riunione per parlare dei vari problemi autostradali, sollecitare ispezioni e programmare altre cose pianificate -manco a dirlo- in conseguenza di un'emergenza.
E' stato anche istituito un osservatorio tecnico di monitoraggio permanente che si riunirà ogni 10 giorni per controllare che i "controllori" controllino le strutture da controllare.
 
Finalmente potremo stare tutti molto tranquilli: con 'sto turbinio di controlli siamo in una botte di ferro.
La botte di ferro, però, lascia qualche perplessità infatti "Sull’episodio di lunedì sulla A26, Autostrade ha riferito al ministro che la Galleria Bertè aveva recentemente superato positivamente e senza criticità le verifiche condotte dalla società di controllo Spea.".
Appunto, i controlli in italian style?

 In uno dei tanti articoli di stampa pubblicati in queste ore sul crollo nella galleria Bertè si può leggere che

2019 12 31 Crollo soffitto galleria A26 vertice al miristero con Aspi ritaglio 70

Qui c'è una stonatura.
Un privato cittadino può permettersi di chiedere un supporto economico a qualcuno a favore di qualcun altro ma mi pare che analoga richiesta non sia adatta ad un ministro nel contesto delle sue funzioni.

A che titolo un ministro "chiede" un supporto economico ad un'azienda privata a favore di una struttura seppure pubblica?
Per fare un "favore"?
A chi?

Tutto in italian style?!

 

Buon 2020  !!!

 

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
termini e condizioni.
  • Nessun commento trovato
-----------------------------

Quota annuale Iscrizione
SOCIO ARGe

©2020 Associazione Repubblica di GENOVA | privacy policy | realizzazione ilpigiamadelgatto